Samyang 24 mm f/2.8 AF FE (Sony) | Recensione

Il Samyang 24 mm f/2.8 è un obiettivo grandangolare per le fotocamere Sony con attacco E. È dotato di autofocus ed estremamente compatto, il peso è ridottissimo, meno di 100 g, ed è economico, considerando tra l’altro che copre il full frame.

Samyang 24 mm f/2.8 AF FE
Samyang 24 mm f/2.8 AF FE

Specifiche tecniche principali

  • Larghezza: 61 mm
  • Altezza: 37 mm
  • Peso: 93 g
  • Diaframmi: f/2,8-22
  • Diametro filtri: 49 mm

Contenuto della confezione

La confezione ha un buon imballo e al suo interno si trovano:

  • l’obiettivo
  • la custodia rigida
  • il paraluce
  • le istruzioni cartacee, quelle del mio esemplare erano in tedesco (?)
Samyang 24 mm f/2.8 - Contenuto della confezione
Samyang 24 mm f/2.8 – Contenuto della confezione

Materiali e Costruzione

Ancora prima di provare la lente, solamente soppesando la scatola, viene da chiedersi se dentro ci sia qualcosa: l’ottica è davvero un peso piuma ed è anche estremamente compatta. La baionetta è in metallo, ma il barilotto in plastica. Non sembrano materiali particolarmente “pregiati” ma l’assemblaggio è ben fatto. Sul barilotto non è presente nessun selettore o indicatore, solamente la ghiera per la messa a fuoco manuale (che funziona in focus-by-wire). Anche il paraluce è in materiale economico ed è estremamente piccolo: il che fa dubitare della sua efficacia nel prevenire i riflessi.

Samyang 24 mm f/2.8 - baionetta
Samyang 24 mm f/2.8 – baionetta

Qualità d’immagine

Ho eseguito i test su una Sony Alpha 7R III, fotocamera con sensore da 42 Mpx.

Nitidezza

La nitidezza è quella di una lente di medio livello: non si tratta di un’ottica professionale ma nemmeno di fascia bassa. A tutto apertura, f/2.8, è già utilizzabile seppure i bordi risultino molto meno nitidi del centro. Chiudendo di uno stop (f/4) la resa al centro migliora, ma i bordi restano sempre abbastanza morbidi. f/8 è il diaframma al quale la resa ai bordi del fotogramma diventa buona e in linea con quella della parte centrale. Chiudendo di un altro stop, f/11, la resa diventa omogenea su tutto il fotogramma ma, probabilmente per gli effetti della diffrazione, la nitidezza al centro inizia a diminuire rispetto al diaframma precedente.

Samyang 24 mm f/2.8 @2.8 - jpg diretto
Samyang 24 mm f/2.8 @2.8 – jpg diretto
Samyang 24 mm f/2.8 - resa centro-bordi @f/2.8 e f/8
Samyang 24 mm f/2.8 – resa centro-bordi @f/2.8 e f/8

Vignettatura

La vignettatura a tutta apertura è forte. Chiudendo il diaframma diminuisce ma resta sempre presente. Non è un grave problema, nulla che non si possa risolvere in postproduzione.

Samyang-24 mm f/2.8 - vignettatura @f/2.8
Samyang-24 mm f/2.8 – vignettatura @f/2.8
Samyang-24 mm f/2.8 - vignettatura @f/8
Samyang-24 mm f/2.8 – vignettatura @f/8

Aberrazioni cromatiche

La presenza di aberrazioni cromatiche non stupisce, ma sono corrette quasi alla perfezione via software. Programmi come Adobe Camera Raw legono il profilo incorporato nel file RAW, software come DxO PhotoLab bypassano il profilo incorporato e applicano il proprio (controllo eseguito sulla versione 4 di PhotoLab). In situazioni di forte contrasto qualche aberrazione rimane, ma nulla di eccezionale.

Samyang 24 mm f/2.8 - profilo correzione aberrazioni cromatiche in ACR
Samyang 24 mm f/2.8 – profilo correzione aberrazioni cromatiche in ACR

Distorsione

Anche la distorsione, presente e non facilissima da correggere, può essere ridotta tramite il profilo di correzione.

Resistenza ai riflessi

Il trattamento antiriflesso non è fra i migliori ma nemmeno pessimo. A livello di ghosting non ho riscontrato particolari problemi, ma sul web ho visto immagini dove era abbastanza presente.

A livello di riflessi, e di conseguente riduzione del contrasto, la situazione è similare: il trattamento poteva essere migliore ma c’è ben di peggio. Per un uso generico non lo trovo un grande problema. Per fare principalmente fotografia di paesaggio non è invece un obiettivo adatto.

Samyang 24 mm f/2.8 - sunstar
Samyang 24 mm f/2.8 – sunstar

Autofocus

L’autofocus in modalità singola (AF-S) è abbastanza reattivo seppur non sempre preciso. L’autofocus continuo (AF-C) invece, per il poco che l’ho provato, non mi ha convinto molto. In ogni caso è quasi sempre silenzioso, tranne in alcune occasioni, in AF-C, quando non riesce ad agganciare subito il soggetto. Non escludo che un determinato comportamento possa dipendere dall’accoppiata ottica fotocamera, quindi andrebbe provato su altre Sony per essere sicuri del comportamento.

Considerazioni finali

Il Samyang 24 mm f/2.8 è un obiettivo progettato per le fotocamere Sony con attacco E. Copre il formato full frame (36×24 mm) ed è estremamente leggero e compatto e il prezzo contenuto.

La qualità d’immagine, nel complesso, è più che degna. Non si tratta di un’ottica professionale né che mi sento di consigliare a chi pratica principalmente fotografia di paesaggio, ma per un uso più generico è un obiettivo che regala piacevoli sorprese.

Nella video recensione pubblicata sul canale YouTube potete vedere altre immagini scattate con quest’ottica.

CONDIVIDI

Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE