Filtri per proteggere gli obiettivi

È necessario tenere un filtro sempre montato per proteggere la lente frontale degli obiettivi?

Sento questa domanda da quando ho iniziato a fotografare e, all’inizio, me lo chiedevo anche io. La mia risposta è no, in condizioni normali non serve tenere alcun filtro protettivo montato, anzi, è sconsigliabile perché peggiora la qualità delle immagini riprese.

Filtri UV e Skylight: un po’ di storia

Quando ancora si scattava in pellicola, l’impiego di filtri UV e Skylight* serviva principalmente per contrastare le dominanti “bluastre” dovute alla componente ultravioletta della luce solare, soprattutto se si fotografava in alta montagna. Dato che questi filtri avevano un effetto abbastanza neutro sulle immagini, spesso venivano lasciati sempre montati anche per proteggere la lente frontale degli obiettivi.

*Gli skylight differivano dagli UV perché invece di “tagliare” le frequenze ultraviolette contrastavano le dominanti con una colorazione leggermente rosata.

Filtri per proteggere gli obiettivi

Con l’avvento delle fotocamere digitali la componente ultravioletta non costituisce più un problema perché viene bloccata prima che raggiunga il sensore da schermature fisiche nonché certe dominanti possono essere corrette velocemente in postproduzione.

La funzione di correzione cromatica di questi filtri è quindi venuta meno.

Resterebbe la funzione protettiva…

Riflettiamo su questo: spendiamo centinaia/migliaia di euro per acquistare ottiche di qualità e poi, per non rischiare di sciuparle, teniamo sempre montato un vetro da poche decine di euro? Allora tanto varrebbe comprare ottiche economiche e vivere più sereni con minor paura di danneggiarle, no?

Questi filtri, infatti, non peggiorano solamente la resa in termini di “nitidezza” ma, aggiungendo un’ulteriore coppia vetro-aria di fronte a un gruppo ottico già complesso, aumentano la possibilità di riflessi e velature.

Filtri protector

Visto che, in piena era digitale, la funzione primaria dei filtri UV e Skylight è venuta meno, si sente più spesso parlare di filtri protector il cui unico scopo è quello di proteggere gli obiettivi. Sono realizzati con vetri di alta qualità e strati antiriflesso multipli, ma restano sempre un elemento estraneo al progetto ottico dell’obiettivo. Inoltre, se vogliamo tenerli sempre montati e compriamo un filtro protettivo di qualità per ogni obiettivo, la spesa non sarà più di qualche decina di euro.

Per concludere

Fatta eccezione per situazioni in cui il rischio di rovinare la lente frontale dell’obiettivo è reale (scatti in riva al mare, in ambienti “a rischio”) e quindi può avere senso montare un filtro protettivo, negli altri casi il paraluce costituisce già una buona protezione da urti accidentali.

Nel caso in cui optiate per acquistare un filtro protector cercate di comprare il migliore che potete. Ditte come NiSi ne producono di molto buoni.

Un ultimo consiglio valido per tutti i filtri ma in particolare per quelli che rimangono montati a lungo (nel caso vogliate ignorare i miei suggerimenti precedenti 😉 ): non serrate mai eccessivamente i filtri e svitateli ogni tanto onde evitare che particelle di impurità o altro vadano a imparentare le filettature. Quando ho acquistato obiettivi usati mi è capitato di trovare filtri UV montati come protezione rimasti bloccati dopo anni che non venivano smontati. In questo articolo/video mostro alcune techiche per svitarli.

CONDIVIDI

Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE