Samyang 8mm f/2.8 UMC FISHEYE (recensione)

9 Giugno 2019 - Categoria: Attrezzatura

Il Samyang 8mm f/2.8 è stato il primo obiettivo fisheye che ho provato in svariati anni di lavoro in campo fotografico. I fisheye sono ottiche con una resa molto particolare che si prestano più a un tipo di ripresa “creativa” piuttosto che a quelli che sono i generi fotografici che pratico principalmente per lavoro. Quindi, pur essendo sempre stato un po’ incuriosito da questo tipo di obiettivi, ne avevo sempre evitato l’acquisto. Però, grazie alla collaborazione inizitata con RCE Foto alcuni mesi fa, ho avuto la possibilità di avere in prova alcune ottiche da video-recensire e ho colto l’occasione per mettere le mani su questo piccolo Samyang.

Samyang 8mm f/2.8 su Sony Alpha 6400
Samyang 8mm f/2.8 su Sony Alpha 6400

Che ottica è il Samyang 8mm f/2.8 fisheye

Innanzittutto stiamo parlando di un’ottica interamente manuale, sprovvista di qualunque forma di automatismo e anche di qualunque contatto con l’elettronica della fotocamera. Quindi, niente autofocus e la ghiera per controllare manualmente i diaframmi è sul barilotto. Come tutte le ottiche fisheye ha un tappo copri-obiettivo un po’ particolare che, vista la forte curvatura della lente frontale, va a innestarsi sul paraluce a petalo incorporato nel barilotto.

I materiali del barilotto e del paraluce sono per lo più plastici e, apparentemente, nemmeno di particolare qualità, però l’attacco della baionetta è in metallo. La ghiera della messa a fuoco non è particolarmente fluida ma ha una buona resistenza e una manovrabilità accettabile.

Si tratta di un’ottica per il formato APS-C che copre l’intero fotogramma (non è un fisheye circolare) e viene realizzata per diversi mount: io ho provato la versione per Sony con attacco E sulla Alpha6400, ma esiste, per esempio, anche per Fuji.

Le dimensioni sono abbastanza contenute, circa 6×6 cm, e il peso varia fra i 250 e i 300 g a seconda del tipo di mount.

Per chi sono i fisheye

Come dicevo all’inizio, sono obiettivi non facili da inserire nei normali flussi fotografici, fatta eccezione per applicazioni particolari come la realizzazione di panoramiche a 360° attraverso l’unione di più scatti. Il loro impiego principale è nella realizzazione di immagini in cui l’esasperata distorsione viene utilizzata in modo creativo oppure in situzioni in cui serve un grandangolo veramente spinto, anche se lo scotto da pagare è in termini di deformazione dell’immagine.

Samyang 8mm f/2.8
Samyang 8mm f/2.8

Cosa penso del Samyang 8mm f/2.8

Fondamentalmente è un’ottica che mi ha piacevolmente colpito. Quello che ho potuto provare è il vecchio modello, la versione II è in vendita su Amazon.it a questo indirizzo. Il rapporto qualità prezzo è decisamente positivo ma resta pur sempre un’ottica da usare con parsimonia.

Sul mio canale Youtube potete trovare la recensione completa del Samyang 8mm fisheye, testato su Sony A6400. Nel video entro nel dettaglio di alcuni aspetti tecnici e mostro un po’ di immagini scattate utilizzando questa lente.

Recensione Samyang 8mm fisheye
Recensione Samyang 8mm fisheye
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami di