Olympus 40-150 mm PRO Vs. 40-150 mm R

4 Aprile 2019 - Categoria: Attrezzatura

RCE Foto, con cui ho iniziato a collaborare, mi ha inviato in prova lo zoom professionale Olympus 40-150 mm f/2.8 PRO.

Si tratta di un’ottica per il sistema micro4/3 (Olympus e Panasonic, principalmente) di cui ho fatto già due video recensioni che trovate qui sotto.

Video: Olympus 40-150mm PRO - Panoramica
Video: Olympus 40-150mm PRO – Panoramica
Video: Olympus 40-150mm PRO - Test
Video: Olympus 40-150mm PRO – Test

In questo articolo riporto alcune considerazioni sul confronto fra la versione economica (R f/4-5.6) e quella professionale (PRO f/2.8) di questo zoom 40-150 mm Olympus.

Panoramica

Già a prima vista ci si rende conto che si hanno di fronte due ottiche molto diverse: la versione professionale ha luminosità 2.8 costante, è robusta, tropicalizzata e ha il barilotto in metallo; quella economica (vedi articolo dedicato sul 40-150 R) è in plastica, compresa la baionetta, è più buia, non ha luminosità costante ed è molto meno luminosa.

Il 40-150 R ha la messa a fuoco manuale solamente in modalità by wire, è più leggera, si allunga in fase di zoom e costa circa un decimo della versione PRO.

Qualità d’immagine a confronto

Finita la breve panoramica andiamo a vedere gli aspetti che sono meno evidenti che riguardano non tanto la costruzione ma come rende perché si potrebbe restare sorpresi.

Se da una parte abbiamo il 40-150 PRO che offre una nitidezza elevata già a tutta apertura, che migliora ulteriormente chiudendo il diaframma di uno stop, a f/4, dall’altra abbiamo il 40-150 R che si difende bene, soprattutto al centro del fotogramma. La versione PRO offre però fin da subito una maggiore uniformità su tutto il fotogramma, la versione economica va invece diaframmata un po’ perché migliori ai bordi.

Olympus 40-150 mm R Vs PRO
Olympus 40-150 mm R Vs PRO

Le aberrazioni cromatiche viziano entrambe le ottiche, nella versione f/2.8 in misura minore, ma in entrambi i casi una semplice correzione in postproduzione annulla i difetti. La stessa cosa vale per la distorsione.

Lenti diverse per utilizzi differenti

Il 40-150 R è nel mio corredo da molto tempo. L’ho usato per lo più in accoppiata con la compattissima mirrorless Olympus OMD E-M10 durante escursioni e uscite in cui la leggerezza era fondamentale.

La qualità della lente in sé è più che buona, i suoi limiti sono nella luminosità, nella robustezza e nella resa non uniforme centro-bordi se non diaframmata un po’.

Il 40-150 PRO è un’ottica di qualità indubbiamente superiore, costa molto di più e pesa molto di più, ma in situazioni di luce scarsa e in condizioni ambientali difficili è sicuramente preferibile. La nitidezza elevata già a f/2.8 e la massima resa, anche in termini di omogeneità sull’intero fotogramma, a f/4 e 5.6, completano il quadro delle caratteristiche professionali di questo obiettivo.

Per concludere

Nella maggior parte dei casi, le ottiche Olympus (e più in generale quelle per il sistema micro4/3) sono di qualità e hanno una buona resa già a tutta apertura, anche quando sono di fascia economica. Le ottiche di fascia professionale offrono sicuramente qualcosa in più, sacrificando in parte la portabilità e richiedendo un impegno economico maggiore.

In merito a questi due obiettivi zoom tele da 40-150 mm non li confronterei tanto in termini di ottiche professionali e non ma più di lenti destinate a situazioni differenti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami di