Obiettivo kit: conviene acquistarlo?

5 novembre 2017 - Categoria: Attrezzatura

Oggi parlerò degli obiettivi kit, le lenti economiche vendute insieme al corpo macchina.
Non ho mai trattato l’argomento sul blog, ma è una delle domande più frequenti che mi vengono poste da chi sta per acquistare una fotocamera.

 

Cos’è l’obiettivo kit

Per come la vedo io, l’obiettivo kit è un’opzione valida ed economica per chi si sta avvicinando al mondo della fotografia. Questa posizione, purtroppo, non è così diffusa: le lenti in kit vengono per lo più considerate degli inutili “fondi di bottiglia” dalle prestazioni scarse.

Facciamo un passo indietro. Negli anni ’60 e ’70, il 50 mm poteva essere considerato la lente kit per eccellenza, l’ottica “normale”, lo spartiacque fra i grandangolari e i teleobiettivi.
Il 50 mm era una lente otticamente semplice ed economica.

Oggi, gli obiettivi kit sono quasi sempre zoom. Lo zoom kit che normalmente equipaggia una fotocamera formato 35 mm è circa un 28-80 mm.

Gli zoom racchiudono più lunghezze focali in un solo obiettivo e questa caratteristica li rende più difficili da progettare. I primi zoom non avevano una qualità paragonabile a quella delle ottiche fisse, ma decenni di progressi tecnologici e tecnici hanno ridotto, quando non annullato, queste differenze. Di tali miglioramenti hanno beneficiato anche gli zoom kit economici. Oggi, con una spesa contenuta, si entra in possesso di un obiettivo più che decente con cui iniziare a sperimentare i diversi generi fotografici.

 

Schema ottico CANON EF 70-200 mm F/2.8 L IS II USM

Schema ottico CANON EF 70-200 mm F/2.8 L IS II USM.
Image credit: Brianza (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons.

 

Principali critiche agli obiettivi kit

 

1. Sono poco luminosi

Su questa affermazione si potrebbe discutere a lungo, ma la prima domanda che mi viene in mente è: “Perché vi serve un obiettivo più luminoso?” Se sapete rispondere senza pensarci possiamo andare avanti con la discussione, altrimenti si tratta di una critica fine a se stessa.

 

2. Non è (sufficientemente) nitido

Domanda: “Non è nitido rispetto a cosa? Qual è il reale termine di paragone? Perché serve più (?) nitidezza?”. Anche in questo caso la discussione si potrebbe protrarre a lungo, ma queste domande dovrebbero già portare a una pausa riflessiva.

 

3. È un pezzo di plastica

Vero. Ma dove dovete portarlo? Per farci cosa? Senza dimenticare che la plastica pesa meno del metallo… A volte può essere comodo avere del peso in meno. Sia chiaro, non voglio difendere le ottiche in plastica, preferisco il metallo, ma prima di esprimere pareri lapidari è bene farsi delle domande.

 

Reali difetti degli obiettivi kit

Nonostante trovi che le recenti ottiche kit siano un ottimo punto di partenza per iniziare a fotografare e che abbiamo un rapporto qualità/prezzo vantaggioso, sono pur sempre ottiche economiche.

I difetti principali di questi obiettivi sono:

  • resa ai bordi dell’immagine spesso palesemente inferiore rispetto al centro (ma ne soffrono anche alcuni obiettivi più costosi);
  • mancanza di controlli manuali o ghiere poco pratiche da utilizzare. Le versioni pancake hanno quasi sempre zoom e focheggiatura esclusivamente elettronici;
  • l’apertura del diaframma non è costante tra la focale grandangolare e quella tele. Ciò però riguarda più chi è interessato al video che alla fotografia.

 

Quando rimpiazzare l’obiettivo kit

Quando tenevo corsi di fotografia e i corsisti mi dicevano di voler sostituire l’obiettivo kit con uno più costoso chiedevo loro perché. Le risposte erano incerte e cominciavano con “ho letto…” oppure “mi hanno detto…”, mai con “ho notato…”.
Il mio consiglio era ed è quello di fotografare e imparare a conoscere la propria attrezzatura e solo nel momento in cui se ne vedono i limiti valutare un upgrade.

 

Nota

Per non generare confusione, volevo precisare che parlando di obiettivi kit mi riferisco agli zoom kit economici. Lo specifico perché quando acquistati la mia prima reflex digitale Canon, lo zoom kit era un’ottica professionale, il Canon 24-105 mm f/4 L IS.

 

Conclusione

Quando meditavo il passaggio dal sistema reflex a uno mirrorless, acquistai una fotocamera micro 4/3 Olympus con obiettivo kit. Obiettivo che ho usato per diversi mesi e che ho trovato notevolmente superiore agli zoom kit che avevo provato anni prima.

Lo stesso ho fatto prendendo in considerazione il sistema Sony, di cui ho parlato in questo articolo dove ho anche pubblicato alcune immagini scattate con la Sony Alpha 6000 e l’obiettivo kit Sony E PZ 16-50mm f/3.5-5.6 OSS.

Credo che la mia posizione sia ormai chiara: l’obiettivo kit non è un marchio di infamia, non scartate a priori la possibilità di acquistarlo. Se vi state avvicinando alla fotografia o se volete provare il feeling con un nuovo sistema fotografico, senza voler investire subito in una lente costosa, può fare al caso vostro.

 

Condividi
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  


Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami di