A Flood of Sounds – Prima mondiale a Firenze

24 Luglio 2016 - Categoria: Eventi

Il 21 luglio, a Firenze, sulle rive dell’Arno nei pressi di Ponte Vecchio, è stato presentato il poema sinfonico A Flood of Sounds in anteprima mondiale.

L’esecuzione del poema, composto da Francesco Traversi e diretto da Roger Bobo e Dale Clevenger, ha coinvolto ed emozionato il pubblico presente su Ponte Vecchio e sui lungarni.
L’evento si è tenuto all’interno dell’Italian Brass Week (XVII edizione del festival internazionale degli ottoni) e ha visto la partecipazione di circa 20 solisti provenienti da vari Paesi e di una settantina di orchestrali, corsisti della Masterclass dell’Italian Brass Week 2016, provenienti da 4 continenti, che hanno eseguito la composizione di Traversi.

I solisti, trasportati sulle acque del fiume dalle imbarcazioni dei Renaioli fiorentini, e l’orchestra di ottoni dalla sponda del fiume, hanno narrato con i loro strumenti la storia amorosa di Arno e Firenze illuminati dai raggi del sole al tramonto.

Direttore artistico dell’evento Luca Benucci, primo corno del Maggio Musicale Fiorentino.

Una parte del brano è stata replicata il giorno successivo sul sagrato del Duomo in apertura dei concerti programmati.

Di seguito alcune foto dell’evento (credits: Massimo Conti, Marco Bisogni).
Per visionare invece il trailer dell’evento su YouTube cliccate qui.

Il poema sinfonico

È basato sulla fantastica storia d’amore tra la città di Firenze e il fiume Arno. Il concetto parte dal desiderio del fiume di riconciliarsi con la sua amata città in ricordo degli eventi catastrofici di 50 anni fa quando, come al termine di un litigio tra due amanti focosi, l’acqua dell’Arno tracimò quasi “affogando” Firenze. Ma questa volta Arno non porta alla sua amata (Firenze) fango e detriti insieme ad acqua tumultuosa; questa volta in sella alle placide acque egli conduce suoni dolci, organizzati, intelligenti, un’alluvione di suoni appunto, che chiedono perdono e annunciano insieme memoria e rinascita, rispetto e amore. Questo è l’inno d’amore che il fiume regala alla città abbracciata in un perenne liquido movimento che altro non è se non un tenero afflato di passione come fu per Orfeo e Euridice, come fu per Romeo e Giulietta.

A flood of sounds è una composizione in un unico movimento senza soluzione di continuità diviso però in 5 scene:

I. Arno incontra Firenze (Arno meets Florence)
II. Il bacio e la passione (The kiss and the passion)
III. L’impeto e la distruzione (The impetus and destruction)
IV. L’Inno d’amore e il perdono di Firenze The hymn of love and forgiveness of Florence
V. L’abbraccio eterno (The eternal embrace)

La location

Il poema sinfonico verrà presentato per la prima volta il 21 luglio a Firenze sotto forma di Urban Symphony. Per l’occasione sarà preceduto da un’introduzione suonata da solisti sopra delle imbarcazioni posizionate vicino a Ponte Vecchio. Sono le sirene di Achelous, re dei fiumi, che durante il tragitto sulle acque annunciano la storia di Arno e Firenze. Suoneranno una promenade e un inno (annuncio) con molteplici variazioni. Arrivati nei pressi del Vasariano, le imbarcazioni si fermano difronte all’orchestra a cui si uniranno per dar luogo all’esecuzione del Poema sinfonico A flood of sounds (un’alluvione di suoni).

Invito Italian Brass Week - 21 luglio 2016
Invito Italian Brass Week – 21 luglio 2016

L’Autore

Francesco Traversi è un compositore italiano con molte collaborazioni negli States come orchestratore. Diplomato al Conservatorio di Musica di Firenze, si è perfezionato in molte altre importanti accademie musicali internazionali. Formatosi nel mondo del modernismo classico europeo e padroneggiando nuovi linguaggi e tecnologie moderne, compone opere che si muovono liberamente tra linguaggi contemporanei, unendo complessità e virtuosismo tecnico con innovazioni ritmiche e melodiche.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Avvisami di